Lavori a Giardino di Via Blaserna

Al Presidente del Municipio XV Arvalia, Gianni Paris

***
Stamattina (15 giugno) sul cancello dei giardini di via Blaserna è affisso un cartello (Zeis/Salini) che parla di lavori di migliorie interne all’area.

Per tale ragione il giardino sarà chiuso per 4/5 giorni, come indicato sempre nel cartello.

Noi speriamo possano essere i lavori di copertura e di ombreggiatura, richiesti a gran voce dai cittadini e riportati nella nostra petizione che è stata firmata da centinaia di cittadini anche durante la nostra giornata di pulizia straordinaria del giardino.

Le chiediamo se ha maggiori informazioni ed una risposta alle seguenti domande:

  • tali lavori hanno tutti i permessi necessari?
  • l’area (Giardino Comunale) è completamente in gestione ai privati?
  • la gestione riguarda anche la manutenzione del manto erboso e la sicurezza delle strutture?
  • i lavori di miglioria interna fanno riferimento ad oneri concessori a carico del costruttore?

In attesa di una risposta
Cordialmente

Carla Boto

PS:  novità sui controlli del gabbiotto CAM in via Enrico Fermi? la piattaforma di cemento è ancora la ed il permesso per OSP non è affisso.

Annunci

7 pensieri su “Lavori a Giardino di Via Blaserna

  1. Precisazioni molto importanti e necessarie per evitare ulteriori equivoci.Sarebbe stato logico apporre sul cartello tutte le notizie richieste.

  2. Condivido la lettera di Carla Boto. Sono anche d’accordo con Giuseppe. I cittadini di Marconi devono sapere chi agisce, chi non molla la presa neggli interessi di tutti.. E che il 5 giugno non è stata una semplice azione dimostrativa. E’ stata un azione di lotta per realizzare un obiettivo.

  3. questa la risposta via email inviataci il giorno 21 giugno dal Presidente del Municipio XV, Gianni Paris
    ***
    Al Circolo PD Marconi
    e, p.c. Al Coordinatore PD XV
    Al Presidente Assemblea PD XV
    Al Capogruppo PD Municipio XV

    In riferimento alla Vostra mail del 15 u.s., Vi informo che grazie alla disponibilità della Società Zeis nell’area di Via Blaserna verranno eseguiti alcuni interventi di riqualificazione.

    L’area in questione, come più volte detto, è in carico al Consorzio e la Zeis che la gestisce realizzerà in questi giorni la copertura delle sedute a ridosso dell’area giochi, la piantumazione di nuovi alberi e la cura di quelli già esistenti. I lavori concordati con il Municipio sono eseguiti con DIA, secondo quanto previsto dalla normativa vigente.

    Relativamente al gabbiotto in Via E. Fermi, vi ho già inviato comunicazione via mail il 30 maggio, confermandone la regolarità. In considerazione che da qualche giorno abbiamo avuto problemi con il server del Comune di Roma, potreste non averla ricevuta quindi, anche se non ci è tornata indietro, ve la inoltro nuovamente. Per quanto riguarda la realizzazione della piattaforma, risulta che tale intervento è stato autorizzato all’interno della DIA ed è compresa nell’area di cui la CAM ha acquisito l’autorizzazione di occupazione suolo pubblico, prorogata fino al 30/11/2011, come già citato nella precedente mail.

    Inoltre colgo l’occasione per informarvi che è stata presentata dalla CAM la DIA per la realizzazione degli scavi archeologici.

    Certo che vorrete dare la massima diffusione a quanto comunicato, rimango a disposizione per ulteriori eventuali chiarimenti.

    Gianni Paris

  4. dalla risposta capisco:
    a) che è un privato che gestisce il giardino
    b) ricordo che all’inaugurazione un anno fa il Presidente disse che era il Servizio Giardino del Comune a doversene occupare
    c) arguisco che NON c’è stato passaggio di consegne
    d) Il Presidente NON risponde alla domanda del circolo se i lavori siano in virtù di oneri concessori o meno considerando che credo poco al costruttore benefattore dell’umanità
    e) non ci sono risposte in tema di sicurezza delle strutture
    f) credo che la manutenzione e piantumazione possa avere effetto solo se si ripritin al’allaccio idrico (nella risposta non c’è traccia)
    g) per il gabbiotto CAM: se i permessi sono a posto vanno esposti. Nella precedente email il Presidnete parlava di accertamenti da fare sulla piattaforma di cemento. Dalla sua risposta parrebbe siano stati fatti. Sarebbe interessante leggerne gli esiti.
    h) lavori di scavi archeologici a Via Fermi. Capito bene tutti?

  5. Per il presidente Paris, se è vero che hanno presentato la Dia, vuole dire che la ditta sta violando due condizioni poste dal comune e dai beni culturali:
    1) il comune, o meglio il dipartimento X, e il suo assessore, hanno dichiarato che fino ad ottobre 2011, gli alberi non si possono toccare, per cui anche solo toccare una foglia violerebbe ciò che è stato imposto dal comune
    2) i beni culturali non hanno mai richiesto dei scavi archeologici che comportassero l’ espianto degli alberi.
    La Cam può anche iniziare gli scavi, ma questi dovrebbe essere eseguiti lungo una delle due corsie e non sulla parte centrale. E non ci sembra che ne abbiamo intenzioni
    Richiediamo ufficialemente che la dia venga fatta vedere e che il permesso di occupazione di suolo pubblico per il gabbiotto venga esposto, dato che dal 13 maggio è senza permesso

    Riccardo Micheli
    comitato no pup fermi
    comitatonopupfermi@gmail.com

  6. Pingback: Via Fermi: richiesta atti | PD MARCONI Roma 15

I commenti sono chiusi.