Paris – Bilancio comunale: maxi emendamento, ma mini risultati per il Municipio XV

comunicato stampa  del 6 luglio 2011

Bilancio comunale: maxi emendamento, ma mini risultati per il Municipio XV

Per il XV nessun reale incremento di risorse. Anche il futuro delle grandi opere si fa più incerto, ma ai consiglieri di Centro destra non sembra interessare

 

Dichiarazione del Presidente Paris

Il recente maxi emendamento del bilancio comunale approvato con grande enfasi dalla Giunta Alemanno nei giorni scorsi, porterà al Municipio XV risultati assai modesti. Al di là di quanto contenuto nelle dichiarazioni ufficiali e relative tabelle illustrative, per il nostro Municipio non è previsto nessun reale aumento delle risorse. Infatti i presunti nuovi stanziamenti per gli investimenti in realtà comprendono risorse che il Municipio aveva a disposizione a seguito dell’introiti delle somme relative alle Sanzioni alla Legge Urbanistica (SLU) e che quindi il Municipio avrebbe potuto già utilizzare. Devo purtroppo rilevare che ancora una volta le dichiarazioni ufficiali del Campidoglio non fanno riscontro con la realtà dei fatti.

Anche sul versante delle grandi opere pubbliche che interessano il territorio del XV nel bilancio comunale non è possibile trovare indicazioni positive. Per questo ieri il Consiglio del Municipio ha approvato una risoluzione per chiedere ufficialmente al Sindaco Alemanno di conoscere le intenzioni del Campidoglio in ordine alla realizzazione della linea metropolitana D, del Ponte dei Congressi, dell’allargamento di via della Magliana, del prolungamento del tram 8 a Marconi, della cabinovia sul Tevere, dell’ampliamento della pista ciclabile, degli interventi per la navigabilità del Tevere. Ma il futuro di queste grandi opere, non sembra interessare molto i consiglieri di centro destra del XV. E’ questa la sconcertante constatazione che emerge dopo il voto contrario dei consiglieri del PDL a quella risoluzione.

Sono queste tutte opere strategiche per Municipio XV, in grado di migliorare  profondamente, se realizzate, la viabilità dei nostri quartieri. Ma le notizie che sono giunte dal Campidoglio in questi ultimi tre anni sulla loro realizzazione, confermate anche da quanto contenuto nel maxi emendamento al bilancio 2011, non sono affatto incoraggianti e il Consiglio del Municipio, con questa interrogazione, ha chiesto al sindaco di conoscere ufficialmente il destino di questi interventi. Per la metro D – che prevede due fermate in XV, a piazza Fermi ed alla Magliana Nuova – i cui lavori avrebbero dovuto iniziare nel 2011 si è ventilata l’ipotesi di uno stralcio di una parte del percorso che, trasformandola in una sorta di “circolare”, di fatto comprometterebbe la possibilità dei cittadini provenienti da quartieri periferici in forte crescita di accedere al centro storico o di usufruire rapidamente della rete di trasporto pubblico già esistente. Sui tempi di realizzazione poi vi è il silenzio più totale.

Anche il futuro del nuovo ponte dei Congressi, appare sempre più incerto. Grande è l’attesa dei cittadini per questi intervento, tenuto conto che da anni il Ponte della Magliana non è più in grado di sostenere il grande volume di traffico che quotidianamente lo attraversa. Ma forse anche questa non è considerata dal Campidoglio un’opera strategica.

Credo sia evidente la necessità che queste opere di grande interesse per tutti siano realizzate quanto prima. Per questo è fondamentale che non solo il Municipio ma soprattutto i cittadini siano messi nelle condizioni di avere risposte certe da chi ora governa il Campidoglio su tempi e modalità di attuazione. Ma ancora una volta i consiglieri di centro destra hanno scelto “non disturbare il manovratore”. Hanno quindi votato no a questa risoluzione, evitando di prendendo posizione su questi temi e preferendo non conoscere quale sarà il destino di queste opere, a conferma del loro crescente distacco dai reali bisogni dei residenti del XV.

Annunci

4 pensieri su “Paris – Bilancio comunale: maxi emendamento, ma mini risultati per il Municipio XV

  1. come si legge questo documento in funzione del PUP? non c’è collegamento fra le grandi opere tipo metro D edi il piano parcheggi?

    • Tante opere attese e disattese. Tra le altre, una non citata. Capisco che, in fondo, non conta niente di fronte all’importanza del ponte della Magliana. Ma il ponte pedonale della Scienza di fronte al Gazometro che collegherebbe Ostiense a Marconi è stato finanziato. Non solo. Sono iniziati i lavori. Il cantiere occupa, e ostacola il traffico di una parte del Lungotevere Gasmann. Mi domando: i lavori sono stati sospesi o vanno avanti? Non vedo progressi. I “soldi” sono stati dirottati e investiti in altre opere? I lavori sarebbero dovuti terminare da moltissimo tempo. E’ cosa da poco, capisco. Ma desidererei che fosse fatto il”punto” sulla situazione. I cittadini di Marconi, io vorrei sapere, se rimarrà l’ “INCOMPIUTA”.

  2. Il comunicato stampa ha il merito di ricordare come le scelte dell’attuale amministrazione capitolina stiano privando di effettive possibilità i municipi.
    Poi è vero che qui non se ne parla ed è vero anche – come detto altrove – che il PUP fermi è un’opera privata.
    NNn vorrei che oltre al danno ci trovassimo anche la beffa: Metro D assente, Ponte dei congressi assente, ponte della scienza appeso li al nulla, Tram 8 zero, ecco ci trovassimo anche il danno che al posto della metro a piazza Fermi ci fanno un bel parcheggio con un rapporto costi/benefici sbilanciato verso il privato e non verso il pubblico.

I commenti sono chiusi.