Municipio XV e PUP Fermi: una occasione persa e l’insofferenza cresce (E. Pasini)

riceviamo da Enrico Pasini e volentieri pubblichiamo

***

Al Presidente Municipio XV, Gianni Paris
Al Presidente del consiglio municipale, Fabio Fadda
Al Capogruppo PD al Municipio XV,  Domenico Agostino
Al Segretario PD XV, Maurizio Veloccia
Al Presidente PD XV, Antonio Crea

e pc.

Segretario circolo PD Marconi, Carla Boto
Direttivo circolo PD Marconi
pdmarconi.wordpress.com

Vi affido una mia riflessione pubblica sul tema PUP Fermi.

Ieri in consiglio municipale si è svolta la discussione e votazione su ordini del giorno e mozioni relative al PUP Fermi.

Il circolo PD Marconi, di cui con orgoglio rivendico l’appartenenza, ha più volte cercato di agevolare le condizioni per un corretto rapporto tra cittadini ed istituzioni.

Ha avuto l’onestà intellettuale di maturare posizioni attraverso il confronto e la conoscenza e non ultimo ha rivolto, alla vigilia della votazione in aula,  un appello ai propri rappresentanti nelle istituzioni (in modo specifico ai propri rappresentanti nel municipio XV) affinché venisse valorizzata la partecipazione, la voglia di poter contare, la capacità di elaborazione, suggerimento e critica che i cittadini di Via Enrico Fermi proponevano alle istituzioni stesse.

Ieri in consiglio municipale abbiamo perso un’altra occasione.

E non tanto perché sia passata la mozione PDL-SEL-IDV quanto perché ai cittadini presenti in aula è risultata palese la distanza tra la politica delle tattiche d’aula (e delle decisioni calate dall’alto) e quella che invece dovrebbe affrontare i problemi, risolverli portandoli – quando è il caso a – sintesi.

Del resto il circolo PD Marconi aveva auspicato una soluzione simile a quella che in consiglio comunale aveva portato alla presentazione di una mozione bipartisan (firmata anche dai nostri consiglieri comunali Masini, Nanni, De Luca, Pelonzi, Valeriani ed altri) che chiedeva una serie riflessione/moratoria sui PUP, compreso quello di via Fermi.

Lo stesso partito del Municipio in un suo documento evidenziava – è vero con accenti diversi rispetto a quelli di Marconi – una esigenza di riflessione.

Eppure la sostanza è che in aula il gruppo consiliare non è riuscito ad affermare una sua posizione. Non si è arrivati nemmeno ad un segnale da dare, poteva essere quello dell’astensione (poteva esserci) sulla mozione PDL-SEL-IDV anche dopo che non era stato approvato un ordine del giorno del gruppo consiliare PD.

Ho l’impressione  oggi che una parte del partito abbia dimenticato le lezioni scaturite da Milano, Napoli, dai  referendum di giugno.

I cittadini, gli elettori, i militanti del PD hanno bisogno di scelte chiare, trasparenti e che avvengano nella condivisione.

Non possiamo pensare di cavarcela dicendo che tutto è strumentale e che la responsabilità ultima sui PUP (sul bloccarli o meno, oggi) è del Sindaco.

E’ la scoperta dell’acqua calda … lo abbiamo detto più volte come circolo PD Marconi, credo lo sappiano anche gli amici del Comitato NO PUP. E conosciamo anche le contraddizioni che vive il centrodestra che al Comune dice SI ai PUP e al Municipio smentisce le scelte centrali, tanto simili alle pantomime Alemanno/Berlusconi.

Il problema non è questo.

Il problema è che una scelta (quella del PUP)  passata a suo tempo con una memoria di giunta, mai discussa in aula municipale,  oggi sia diventata una valanga che non si può (non si vuol, meglio) fermare, indifferenti a tutte le segnalazioni e le richieste che provengono dal territorio e che oggi provengono anche da altre istituzioni (si veda mozione bipartisan in consiglio comunale)

E’ vero che la mozione approvata in Municipio non è risolutiva di nulla, essendo lo scoglio maggiore in Comune. Ma è vero che è un segnale. Forte. Un forte segnale politico, che sul tema PUP Fermi avviene per la seconda volta.

E dal territorio arrivano forti segnali di insofferenza e distacco di cui è bene gli eletti, i nostri eletti, siano coscienti.

Enrico Pasini

Annunci

2 pensieri su “Municipio XV e PUP Fermi: una occasione persa e l’insofferenza cresce (E. Pasini)

  1. la lettera è stata inviata il 20 settembre e pubblicata il 21.
    Prima della pubblicazione, in rispetto dell’attività del circolo è stata inviata – per informazione – ai membri del direttivo Marconi di cui Pasini è componente.
    La lettera è presente anche su facebook sotto il profilo di Enrico Pasini

  2. Condivido le amare parole di Enrico. Mi permetto di suggerire a tutti gli amici di vedere oltre al pup Fermi i tantissimi problemi che affliggono il nostro quartiere. Il traffico,lo smog,la metro a Piazza Fermi,la sistemazione di tante strade rimaste incompiute ,il mercato di Via Cardano ecc.ecc.Tutte questioni già dibattute ed a conoscenza di tutti.Cerchiamo di affrontarle subito per non rincorrerle dopo!!

I commenti sono chiusi.