Basta Alemannopoli, rivogliamo Roma

MANIFESTAZIONE CITTADINA  “ROMA NON SI VENDE”

Sabato 5 maggio con partenza da Piazza Vittorio (angolo via dello Statuto) alle ore 15.00
Il Partito Democratico di Roma promuove, insieme a tutti i partiti di centrosinistra e ai movimenti, questa importante manifestazione cittadina contro il bilancio di Alemanno.

COMUNE, PD ROMA: «DIECI MOTIVI PER CAMBIARE SINDACO»

(OMNIROMA) Roma, 27 APR – Più tasse, meno servizi, poltrone agli amici e aziende in rosso, emergenza rifiuti, zero infrastrutture, traffico-trappola, meno sicurezza e più violenza, pioggia o neve: sempre un disastro, torna il cemento, cinque anni di flop.
Questi i 10 punti che il Pd Campidoglio ha presentato oggi nella sede di via delle Vergini e che distribuirà nelle cassette dei cittadini.
«Avvieremo una grande mobilitazione per rispondere all’iniziativa propagandistica del sindaco: distribuiremo un volantino pieghevole del Pd, – ha spiegato il segretario del Pd Roma, Marco Miccoli – che sarà “buchettato” in tutta la città. Alemanno ha fatto un appello ai cittadini a invitarlo a casa per spiegare loro la realtà e li troverà informati dei 10 punti con l’elenco dei suoi disastri». «Alemannopoli non è solo il fallimento di un sindaco – si legge nel volantino – ma il fallimento di un progetto politico e di un’intera classe di governo. Una giunta mediocre e litigiosa, prigioniera di partiti e correnti, che ha subito 5 rimpasti in 4 anni, ed è stata condannata dal Tar per non aver rispettato le ‘quote rosà». La campagna durerà tutta l’estate e riprenderà poi in autunno.
«Si tratta di 4 anni di fallimenti, annunci e promesse – ha detto il capogruppo Pd Campidoglio, Umberto Marroni – Il libro bianco di Alemanno fa solo propaganda e contiene tantissime cose ancora non fatte, come se il sindaco si fosse insediato oggi. Il vero dato è che Alemanno non è in grado di governare la città e dice bugie. Basta fare un paio di esempi: aveva promesso 30mila case e ne sono state fatte circa mille. Insieme alla Polverini ha portato Roma all’emergenza rifiuti ed ha aumentato crimini e degrado, le due cose contro cui aveva promesso di lottare in campagna elettorale.
Purtroppo non è finita: ci aspetta un ultimo anno di agonia con un Imu un punto oltre l’aliquota nazionale e la svendita di Acea».
Secondo il consigliere Pd, Daniele Ozzimo «Alemanno non ha un progetto per la città ed è simbolico il Piano Nomadi: Roma prima contava 60 microcampi, saliti a 80 e oggi ce ne sono 500 disseminati per la città che creano incertezza e pericolo. La situazione è peggiorata, non si sa che fine abbiamo fatto i 30,8 milioni di euro di finanziamento e ad oggi i 7 campi attrezzati sono stati ereditati dalle precedenti amministrazioni».
Due, secondo il consigliere Pd, Dario Nanni, le cose fatte da Alemanno: «la riqualificazione di Piazza San Silvestro, costata tre volte più del previsto, e la votazione del Piano ciclabilità, arrivata dopo decine di morti ammazzati».

Annunci

Un pensiero su “Basta Alemannopoli, rivogliamo Roma

  1. ATTENZIONE ROMANI!

    Io ogni mattina preparo i sacchetti della spazzatura. Quello dell’indifferenziata e quello dell’umido. A parte, a casa, ho i sacchi per plastica/metallo e quello per la carta. Ma è giusto farlo.

    Ogni mattina vado al punto di raccolta, circa 150 metri, lascio i due sacchetti, e il bravo omino mi dà un sacchetto nuovo per l’umido. E va bene così.

    Stamattina, come al solito, la stessa cosa. Solo che al punto di raccolta ci trovo due signore e un signore che si qualificano come accertatori Ama.
    Mi sventrano il sacchetto dell’indifferenziata e scoprono con loro orrore che conteneva lo scheletro di un pacchetto di sigarette (che avrei dovuto mettere nella carta dopo aver diligentemente sfilato la pellicola metallizzata) e una scatoletta – quelle piccole – del mangiare dei gatti.
    Scandalo e ignominia!
    Insomma: 100 euro di multa!!!!!!

    Inoltre una di queste esimie accertatrici voleva fare 250 (!!!!) euro di multa a una signora anziana per che portava a spasso il volpino ma non aveva la paletta per raccogliere gli eventuali rifiuti del cane.

    E’ giustissimo fare la differenziata. E’ tutto il resto che non va bene. E sappiamo cos’è l’Ama e chi c’è dentro.

I commenti sono chiusi.