Rigore, sobrietà, coerenza

ai segretari:  PD LAZIO Enrico Gasbarra, PD ROMA Marco Miccoli , PD ROMA XV Maurizio Veloccia

Il circolo PD Marconi

Considerati gli eventi accaduti in Regione Lazio ed in vista dei prossimi appuntamenti elettorali:

–     esprime soddisfazione per le azioni che il PD Roma ed il PD Lazio stanno mettendo in campo affinché sia restituito ai cittadini il diritto di voto attraverso ELEZIONI SUBITO;

–     condanna fermamente qualsiasi atto illegale ed illecito compiuto (da qualunque parte politica esso provenga) che ha ridotto la regione Lazio ad esempio di mala politica e  malaffare;

–     valuta positivamente il fatto che alla Regione Lazio i rappresentanti eletti sotto il simbolo del PD e riuniti nel gruppo consiliare del PD abbiano ritenuto di doversi dimettere in blocco, condizionando, in questo modo, lo scioglimento del consiglio e della giunta;

–     censura il fatto che nessuno dei consiglieri regionali PD abbia mosso alcuna eccezione (almeno pubblicamente) nè abbia compiuto atti utili ad impedire che questo “fiume di denaro”  tributato ai gruppi consiliari in conformità alla normativa votata – anche dove non sia stato utilizzato in modo illecito – rendesse i politici soggetti lontanissimi dai bisogni dei cittadini;

–     auspica che in vista delle prossime tornate elettorali, militanti ed eligendi (di qualsiasi competizione) in un comune scatto di dignità ed orgoglio operino costantemente, con profondo senso di responsabilità, in consonanza con il codice etico del partito;

–     auspica inoltre che, a tal fine, i candidati  garantiscano,  nello stile e nei comportamenti  rigore, sobrietà, coerenza,  trasparenza, rendicontazione, rispetto dei tetti di spesa, fissati per le primarie e per la campagna elettorale, assolvendo, quindi, a quello che consideriamo essere un impegno d’onore perché finalizzato al finanziamento del partito, con la sottoscrizione dei modelli per la devoluzione automatica della quota d’indennità di carica per questo dovuta;

–     condivide la necessità affermata dal nostro candidato Zingaretti di un radicale rinnovamento delle liste non per un coinvolgimento, ma per rappresentare la nuova fase;

–     ritiene fondamentale che si valuti con grande attenzione ed in piena coscienza, in seno agli organi collegiali preposti, se sia giusto ed opportuno proporre e soprattutto riproporre la propria candidatura e se ciò possa essere davvero utile al paese ed al partito. Ciò è valido per tutti, in ragione del proprio operato, sia che abbiano o meno raggiunto i limiti di legislature/consiliature previsti dallo Statuto; parimenti attenta deve essere la valutazione dei casi di deroga, che appartengono, comunque, alla categoria delle eccezioni da suffragare con più che ampia motivazione;

–     chiede agli organi preposti del partito di individuare forme e modalità di  utilizzo dei fondi pubblici provenienti da finanziamenti statutari di qualsiasi Amministrazione od Ente, perché questi siano indirizzati al solo funzionamento dei gruppi e delle iniziative politiche territoriali garantendo il massimo della pluralità  ed impegnando i gruppi elettivi del partito (parlamentari o consiliari) ed i singoli eletti alla costante trasparenza, tracciabilità e rendicontazione;

–     chiede inoltre al partito stesso di promuovere le forme e i modi più opportuni per l’individuazione dei nuovi candidati che possano essere espressione reale del territorio e della base elettorale e che pongano un freno alla stucchevole ed autoreferenziale corsa all’autocandidatura, che spesso avviene fuori da ogni consesso collettivo, come sta penosamente dimostrando la vicenda della candidatura a Sindaco del Comune di Roma.

Il circolo PD Marconi ritiene che l’adozione di questi comportamenti virtuosi  – e soprattutto fondamentali nel rapporto partito/cittadini/elettori – possa riavvicinare i cittadini alla politica ed alla partecipazione rendendoli protagonisti delle prossime primarie; condizione, questa,  per il successo del PD e del centrosinistra alle prossime elezioni, per ogni ordine e grado istituzionale.

Documento elaborato, discusso, emendato nel corso del direttivo del PD Marconi del 16 ottobre
(scarica il documento in formato PDF)

Annunci

Un pensiero su “Rigore, sobrietà, coerenza

  1. Pingback: 30 DICEMBRE, lascia il segno

I commenti sono chiusi.