Zingaretti: Mentre la destra si barrica in Regione e assalta le scuole, lavoriamo per cambiare

Da Nicola Zingaretti, candidato alla Presidenza Regione Lazio

Sono passati più di 25 giorni dalle dimissioni di Renata Polverini ma la presidente uscente ancora non ha stabilito quando si terranno le elezioni. Nel frattempo perdiamo occasioni in settori chiave per la vita del nostro territorio.

E’ il momento di ridare la parola ai cittadini del Lazio per iniziare il cambiamento: dalle spese assurde a una gestione della cosa pubblica rigorosa e responsabile.

Per farlo c’è bisogno dell’aiuto di tutte e di tutti: bisogna iniziare costruendo insieme un programma che punti sull’innovazione, sul merito e sulla solidarietà.

Con questa mail mi fa piacere tenerti aggiornato sui fatti degli ultimi giorni e sui prossimi progetti.

Rimandare il voto è una follia. Lo scorso martedì sono intervenuto sui temi più caldi del momento, dal voto in Regione al taglio dei privilegi dei consiglieri. L’ho fatto rispondendo alle domande dei lettori di Repubblica Tv, qui puoi trovare il video completo o leggere i passaggi salienti dell’intervento. Anche il ministro dell’Interno chiede di ridare subito la parola ai cittadini dopo gli scandali che hanno travolto la destra alla Regione. Qui puoi leggere il suo intervento.

Costruiamo insieme il programma per la Regione, c’è bisogno delle idee di tutte e di tutti. Abbiamo lanciato sei idee da cui iniziare a lavorare. Puntiamo sull’innovazione e sul merito, sulla programmazione, sulla solidarietà e sull’efficienza. Iniziamo un percorso su questi temi su cui ti terrò aggiornato. Per approfondire.

Dobbiamo uscire dall’incubo che per risparmiare si deve massacrare la sanità. Si può risparmiare, spendere meno e aumentare la qualità. Per esempio avvicinando la sanità e i servizi di assistenza alle persone. Nelle città e nei quartieri vogliamo creare le ‘Case della salute’, dove le persone possono andare per i bisogni più quotidiani. In questo modo si alleggerisce il peso sugli ospedali, che possono concentrarsi sui casi più gravi e si da’ un servizio più efficiente e più veloce alle persone.

Ragazzi di estrema destra fanno irruzione nelle scuole di Roma. Decine di ragazzi armati di bastoni e col volto coperto si sono introdotti in alcune scuole di Roma durante le lezioni. Sono i ragazzi di Blocco Studentesco, formazione di estrema destra. Questi ragazzi hanno cattivi maestri che insegnano loro ad esprimersi solo attraverso la violenza e non con la partecipazione democratica. E’ un diritto esprimersi ma non è giusto che questo avvenga contro qualcuno, invadendo una scuola o impedendo lo studio.

Nasce la ‘Scuola delle Energie’, per creare lavoro e difendere l’ambiente. Dopo la ‘scuola del cinema’ e la ‘scuola del sociale’ alla Provincia diamo un altro contributo per creare nuove competenze in un settore strategico per il futuro della nostra comunità. Le ragazze e i ragazzi che frequenteranno la ‘Scuola delle Energie’ potranno conoscere e studiare le energie rinnovabili e pulite e diventare così esperti in un settore chiave per il futuro della nostra comunità. Per approfondire.

Puoi usare questo indirizzo per scrivermi info@nicolazingaretti.it, le tue riflessioni sono importanti per me.

A presto,

Nicola

Annunci