Degrado Marconi: le condizioni del quartiere a pochi giorni dal voto

Riceviamo dall’associazione “Degrado Marconi”, e volentieri pubblichiamo, questa foto denuncia sulle condizioni del quartiere. Le foto sono state scattate in un periodo che va dal 2 maggio al 20 maggio, per cui qualche situazione ora è migliorata (per esempio le scritte davanti Max Mara cancellate prima del passaggio di Alemanno a Marconi, eh cosa si sotto elezioni!), o altre sono peggiorate. Rimane il dato di fatto di una situazione in balia di vandali ed incivili e senza interventi costanti e programmati.

Ci conforta che il programma del Sindaco Ignazio Marino contempli  nel § 5.8 Decoro urbano una forma di attenzione, controllo e soluzione come quella auspicata nella denuncia che potete leggere qui sotto.

Ma prima della circostanziata denuncia riportiamo l’estratto del programa di Ignazio Marino Sindaco:

Presidi territoriali – Istituiremo, in stretto rapporto con i Municipi dei presidi territoriali per gestire la programmazione delle azioni di riqualificazione e di ripristino del decoro dei luoghi (rimozione manifesti e locandine, cancellazione di scritte, piccoli interventi edilizi per riparazione buche, ripristino dell’arredo urbano) impegnando anche le cooperative sociali.

A questo va unito un punto essenziale del programma per il Municpio che verrà, in cui Veloccia e la coalizione chiedono:

Entrando brevemente nel merito, i Municipi dovranno avere sempre più responsabilità ed autonomia decisionale ed attuativa nell’erogazione dei servizi ai Cittadini e nella gestione e manutenzione del patrimonio collettivo, nelle trasformazioni che interessano il proprio territorio, nella definizione dei propri obiettivi prioritari. E’ necessario che ai Municipi siano attribuiti strumenti di indirizzo e controllo effettivo sui Contratti di Servizio (ACEA, AMA, Multiservizi), nonché possano concorrere alla elaborazione delle linee di  indirizzo  per la loro definizione.

Ed ora la denuncia di Degrado Marconi pervenutaci oggi:

Ecco le condizioni di abbandono, sciatteria e degrado in cui versa il quartiere Marconi a pochi giorni dal voto per la presidenza dell’XI municipio. Una delle prime cose che dovrà fare la nuova giunta è dotarsi di un ufficio decoro municipale con un responsabile che si occupi del monitoraggio e segnalazione dei casi di degrado alle strutture di competenza (Dipartimento Ambiente Roma Capitale, AMA, PICS decoro) per un’immediata soluzione del problema. Il tutto in collaborazione ovviamente con i cittadini e le varie associazioni e comitati presenti sul territorio che si fanno parte attiva del cambiamento: solo così è possibile rendere il municipio bello e civile OGNI GIORNO.

Come prima richiesta per il futuro presidente di municipio, l’istituzione di questo ufficio/assessorato e la segnalazione immediata delle scritte vandaliche da cancellare. Poi, se le rifanno, si cancellano di nuovo e subito. Come si fa? Con un responsabile che pattuglia il territorio e riceve le segnalazioni dei cittadini, che gira poi a chi di dovere, assicurandosi che l’intervento di ripristino avvenga in tempi certi. E’ l’impegno minimo di un municipio attento al decoro e alla vivibilità dei suoi spazi.

A seguire il messaggio, altre segnalazioni sul degrado generale del quartiere.

Grazie dell’attenzione,

Lester Salis (Associazione Bastacartelloni-Francesco Fiori)

Annunci