Con il senno di prima

Riceviamo da Salvatore Paulicellli e volentieri pubblichiamo

Stamattina, giornata più che grave è da definirsi greve, ho desiderato indossare la maglietta con l’immagine di Sandro Pertini ” IL MIO PRESIDENTE ” e passare quindi ad esprimere qualche considerazione domenicale.
Nei mesi che abbiamo alle spalle – campagna elettorale, fallimento di Bersani,  tragica rielezione di Napolitano, governo delle “larghe intese” o meglio NAPOLITANO-BERLUSCONI – 101 mascherati, tanti si sono sperticati nell’elogio della  RESPONSABILITA  della SAGGEZZA  e dello STATO DI NECESSITA’ e persino con spericolate acrobazie democratiche si e’ dato dello STATISTA al gia’ noto criminale,corruttore,evasore,puttaniere,ora certificato anche dalla sentenza definitiva.
L’ EPILOGO SCONTATO,per i precedenti,per la storia di questi venti anni di comportamenti coerenti e mai contraddittori del truffatore sceso in politica,anche questo con estrema coerenza, a difesa di se stesso e dei suoi interessi, non era prevedibile?   La FOLLIA è nel GESTO del criminale condannato o in chi gli ha dato credito incurante della COERENZA DEL CRIMINALE ABITUALE?
FOLLE E’ NAPOLITANO  colpevole di INCAUTO AFFIDAMENTO!  FOLLE E’ stato il COSIDDETTO GRUPPO DIRIGENTE del PD, ossequiente e incapace di disubbidire al SAGGIO E RESPONSABILE PER DEFINIZIONE!  COLPEVOLI E IMBECILLI I 101  che consapevolmente prima e dopo le elezioni si sono sempre messi nelle mani del SAGGIO che sarebbe stato meglio lasciare fuori a godersi una fortunata vecchiaia.
CVD potrebbe essere la formula come nei teoremi matematici.

Ora Napolitano e i suoi chierichetti ubbidienti facciano l’ultimo tentativo  per una soluzione possibile, se c’e’ e poi  via dal quirinale  con lo scioglimento del parlamento con elezione del nuovo presidente , con lui il cosiddetto gruppo dirigente del pd dimostratosi colpevolmente inadatto in tutto il ventennio e tutti insieme a berlusconi che li rappreseta degnamente e coerentemmente.

Il congresso del pd sia il momento della massima chiarezza e della prospettiva della nuova Italia, con gente capace, coraggiosa in grado di assumere le decisioni,specialmente in momenti gravi del paese, senza tutele, a tutti i livelli e in tutti gli organismi,locali o nazionali che siano.

In bocca al lupo a tutti noi e all’italia.

ciao Salvatore

29.09.2013

Annunci