Appello dei sostenitori di Gianni Cuperlo del circolo Marconi

Riceviamo da un gruppo di sostenitori della mozione Cuperlo

***

Siamo un gruppo di iscritte e iscritti del Circolo Marconi e abbiamo deciso di sostenere convintamente Gianni CUPERLO come Segretario del Partito Democratico.

Sosteniamo Cuperlo perché siamo convinti che l’Italia vada cambiata radicalmente, che ci sia bisogno di una “rivoluzione” che rimetta al centro i diritti della persona, la dignità del lavoro, la lotta contro le diseguaglianze.

Dobbiamo dichiarare “tolleranza zero” contro la povertà perché non c’è sviluppo economico senza sviluppo sociale, senza  tutela della salute e degli anziani non autosufficienti, senza una rete moderna di nidi, senza tutela dei diversamente abili.

Dobbiamo rimettere al centro il Lavoro, i suoi diritti e la sua dignità, battendoci per una piena e buona occupazione, mettendo in campo un piano straordinario per l’occupazione giovanile e femminile, combattendo la precarietà e intervenendo sulle pensioni d’oro per sostenere le pensioni più basse.

Dobbiamo proporre un modello di sviluppo che non si limiti a correggere qui e lì quello neo liberista delle destre, ma che sia radicalmente nuovo e metta al centro il sapere, la scuola pubblica, la cultura, la ricerca, l’innovazione,  l’ambiente.

Dobbiamo ripartire dalle persone, dalla loro dignità e dai loro diritti, dalle donne, dagli omosessuali, dai diversamente abili, dagli immigrati: abbiamo bisogno di una legge contro l’omofobia e sulle unioni civili, di una legge organica contro il femminicidio e di garantire la piena applicazione della legge 194, di abolire la legge Bossi-Fini e approvare una legge per dare la cittadinanza ai bambini figli di immigrati nati nel nostro Paese.

Per cambiare l’Italia però abbiamo bisogno innanzitutto di cambiare il PD.

Un Partito non è un comitato elettorale tenuto insieme da un programma di Governo: un Partito è una comunità di donne e uomini che condivide ideali, valori, sentimenti e passioni.

Un Partito deve essere contemporaneamente organizzato e aperto, e soprattutto deve avere una chiara identità e un blocco sociale di riferimento: deve cioè scegliere con chi stare e chi rappresentare.

Per questo crediamo che il PD abbia bisogno di un Segretario a tempo pieno che si prenda cura di questo Partito, che non lo consideri un trampolino di lancio per fare altro ma un impegno a cui dedicarsi senza riserve.

Proponiamo quindi che la figura del Segretario e del candidato premier siano distinte, che i doppi incarichi siano eliminati e che si distingua tra incarichi di governo e incarichi di Partito.

Proponiamo che il PD ridia senso all’adesione dei suoi militanti e al loro impegno, attribuendo più peso nelle decisioni ai suoi iscritti e ai Circoli.

Vogliamo un Partito vivo, che stia tra le donne e gli uomini,  nei luoghi della sofferenza e del conflitto, dove non contino le correnti ma la passione, l’impegno, la competenza e che metta davanti a tutto etica e onestà.

Un Partito europeo ed europeista, saldamente ancorato nel PSE e che contribuisca con tutte le forze della Sinistra Europea a superare le politiche di austerity e il modello neo liberista e costruisca gli Stati Uniti di un’Europa  che torni a essere portatrice di Eguaglianza, Pace, Cooperazione tra i Popoli

Per questo il 17 novembre ti invitiamo a votare GIANNI CUPERLO, per costruire insieme un “nuovo PD” che non abbia paura a pronunciare la parola Sinistra ma che la rivendichi con orgoglio perché sa che senza i valori della Sinistra non è possibile un vero cambiamento.

Mimma Alfonzo Miani, Carlo Bernardi, Antonino Cascio Gioia, Marzia Colonna, Serena Colonna, Giuseppe Di Lisa, Armando Fabbri, Mauro Giordino, Marco Lang, Ennio Macale, Marcello Maiorino, Elsa Mogetti, Rosanna Pilolli, Dina Roggi, Luca Rosatelli, Antongiulio Valenzano, Marina Angelini

Per aderire invia una mail a marconipercuperlo@gmail.com

Annunci